Posizione rugby allattamento - Dilamababy

Posizione rugby allattamento

Posizione rugby allattamento

Se stai cercando di allattare al seno in modo efficace e sicuro, la posizione rugby allattamento potrebbe essere proprio quella di cui hai bisogno!

La tecnica di allattamento in posizione rugby è meno nota rispetto ad altre posizioni d'allattamento ma offre numerosi vantaggi.

Troverai qui tutte le informazioni su come scegliere la posizione per allattare ideale per te e tuo figlio, insieme a suggerimenti pratici su come padroneggiarla.

Consigli pratici per l'allattamento in posizione rugby

L'allattamento nella posizione rugby può essere un ottimo modo per nutrire il bambino stando comode e rilassate. Questa posizione è particolarmente utile per mamme che hanno subito un parto cesareo o che soffrono di mal di schiena.

La posizione rugby in allattamento al seno consiste nel posizionare il bambino in modo simile a come si tiene una palla da rugby sotto il braccio.

È consigliabile prendere alcune precauzioni quando si utilizza la posizione rugby per l'allattamento, anche se al momento non sono state segnalati effetti negativi.

Mantenere una postura corretta durante l'allattamento è importante perché assicura che la schiena sia dritta e le spalle rilassate.

posizione allattamento rugby

Controlla che la bocca del bambino si attacchi saldamente al seno. Per un allattamento confortevole, è opportuno scegliere un luogo tranquillo per allattare.

Ecco alcuni consigli pratici:

1. Inizia sedendoti su una sedia o un divano, con i piedi appoggiati sul pavimento, la schiena sostenuta e aiutati con un cuscino allattamento.

2. Se necessario, posiziona un cuscino dietro la schiena per avere un maggiore sostegno.

3. Posiziona il bambino in modo che il suo naso sia in linea con il seno e il suo corpo sia rivolto verso di te.

4. Sostieni il collo e le spalle del bambino con un braccio, mentre con l'altro lo avvicini a te.

5. Prima di iniziare la poppata, assicurati che il mento del bambino sia appoggiato al seno e che sia agganciato correttamente.

Ricordati di  prenderti delle pause quando necessario e assicurati di avere sempre una posizione corretta.

Come usare un cuscino per allattare in posizione rugby

Se stai allattando nelle posizioni rugby, un cuscino per allattamento può essere di grande aiuto.

posizione rugby allattamento

Un cuscino allattamento è progettato per fornire un sostegno e un comfort extra sia a te che al bambino.

Ecco come usarlo:

1. Posiziona il cuscino per allattamento intorno alla vita, con il lato curvo rivolto verso l'alto.

2. Posiziona il bambino in modo che la sua testa sia in linea con il seno e il suo corpo sia rivolto verso di te.

3. Metti il bambino sopra il cuscino per l'allattamento, assicurandoti che il suo mento sia appoggiato sul tuo seno e che sia agganciato correttamente.

4. Usa un braccio per sostenere il collo e le spalle del bambino, mentre con l'altra mano lo avvicini a te per la poppata.

5. Al termine, ricordati di utilizzate un panno per il ruttino o un asciugamano per raccogliere il latte che potrebbe essere fuoriuscito dalla bocca del bambino durante la poppata!

I benefici dell'allattamento in posizione rugby

L'allattamento in posizione rugby offre numerosi benefici a madre e bambino.

Innanzitutto, è una posizione comoda e sicura, che può essere usata anche da chi non ha mai allattato prima.

Questa posizione per allattare, ti consente  di controllare meglio la respirazione e i movimenti del bambino durante l'allattamento ed è confortevole per entrambi, poiché riduce la tensione alla schiena e alle braccia.

Inoltre, le posizioni allattamento rugby possono contribuire a migliorare la relazione tra mamma e bambino, poiché consente alla madre di guardare il bambino negli occhi mentre lo allatta.

E' una posizione particolarmente utile in caso di:

  • allattamento gemellare

  • ragadi

  • capezzoli dolenti

  • frenulo corto del neonato

  • parto cesareo

  • ingorgo mammario.

La posizione del bambino in allattamento

posizione corretta allattamento neonato

Per assicurarsi che tutto vada bene, è importante capire come posizionare correttamente il bambino per una suzione corretta. La posizione ideale deve garantire che la testa e il collo del neonato siano ben sostenuti, in modo da evitare problemi di respirazione o di deglutizione.

È essenziale che il bambino sia tenuto vicino al petto, rivolto verso di te. In questo modo si ottiene una posizione comoda e rilassata sia per te che per il bambino.

Assicurati che la testa, il bacino e le spalle siano ben allineate. Il bambino dovrebbe inoltre trovarsi all'altezza del capezzolo, in modo da potersi agganciare facilmente e nutrirsi senza difficoltà.

È importante che il bambino sia in una posizione sicura durante l'allattamento, perché questo lo aiuterà a sentirsi protetto e sicuro durante la poppata

Una buona posizione aiuta anche a ridurre lo sforzo sulla schiena e sulle braccia della mamma, che può causare stanchezza o disagio durante le lunghe poppate. La cura del posizionamento del bambino è essenziale per il comfort e la sicurezza della mamma e del bambino.

Quali sono le posizioni migliori per l'allattamento al seno?

Non c'è una posizione che sia necessariamente corretta o migliore rispetto ad altre, anche se alcune  sono utilizzate più spesso.

Quando allatti dovresti considerare diverse posizioni di allattamento per scoprire poi quella che funziona meglio.

Tra le varie posizioni per l'allattamento al seno, scegli quella che fa fluire più latte, quella meno faticosa per le braccia, e quella che ti permette di mantenere un buon contatto visivo.

L'allattamento al seno non ha regole specifiche. È fondamentale che sia tu che il bambino siate a vostro agio nella posizione adottata, in modo da facilitare l'esperienza dell'allattamento.

Tuttavia, oltre alla posizione a rugby, le altre due posizioni di allattamento preferite sono la posizione a culla e la posizione sdraiata.

La posizione a culla è un'opzione comune per l'allattamento al seno, adatta ai neonati nati con parto naturale.

In questa posizione, devi tenere il bambino di lato, con la testa e il collo sostenuti dal braccio e il suo corpo contro la tua pancia, mantenendo una postura diritta.

L'uso di un cuscino per l'allattamento per sostenere il bambino o le braccia può aiutare a non affaticare la schiena e le spalle.

La posizione sdraiata invece, è perfetta per le poppate notturne a letto, perché ti dà la possibilità di riposare e allo stesso tempo di allattare.

Inoltre, la posizione sdraiata è più comoda in caso di parto cesareo rispetto a quella seduta.

Tu e il bambino sdraiati sul fianco, uno di fronte all'altro, pancia contro pancia.

Conclusione

In conclusione, l'allattamento in posizione rugby offre molteplici vantaggi per mamma e neonato.

Tuttavia, è essenziale che la mamma sia sicura e a proprio agio con la postura prima di utilizzarla.

In generale, l'allattamento in posizione rugby può essere un'opzione pratica e confortevole per mamme che cercano un modo per allattare in modo sicuro e confortevole.

 

 

 

 

 

 

 

 

Termini e Condizioni