Mani gonfie in gravidanza: consigli e rimedi - Dilamababy

Mani gonfie in gravidanza: consigli e rimedi

Mani gonfie in gravidanza: consigli e rimedi

Mani gonfie in gravidanza: quante volte abbiamo sentito mamme in attesa parlare di questa sensazione tanto comune quanto fastidiosa?

Sì, perché durante i nove mesi di gravidanza, il corpo di una donna subisce una miriade di cambiamenti, e il gonfiore alle mani è uno di questi.

Fondamentalmente, si tratta di una risposta fisiologica a tutta una serie di trasformazioni che avvengono all'interno dell'organismo per ospitare una nuova vita. Comprendere questo disturbo è un passo fondamentale per gestire meglio i piccoli disagi quotidiani che accompagnano le fasi della gravidanza.

Le mani gonfie in gravidanza possono influenzare attività semplicissime, come scrivere o tenere in mano un oggetto. Per questo motivo, scoprire le cause e trovare i rimedi giusti, aiuterà ad alleviare questo sintomo per vivere serenamente questa fase.

Scopri di più! 

donna incinta con mani gonfie in gravidanza

Mani gonfie in gravidanza: le cause.

La gravidanza è un viaggio straordinario, accompagnato anche da piccole sfide come il gonfiore in gravidanza, un fastidio conosciuto anche come edema abbastanza comune che può avere diverse cause.

Perchè succude?

Man mano che l'utero cresce, può causare un aumento della pressione sanguigna. Ciò significa che il sangue non scorre come al solito, e la pressione arteriosa può causare un gonfiore a mani e arti inferiori.

Inoltre, l'accumulo di liquidi in eccesso nel corpo può portare alla ritenzione idrica, la quale si manifesta con il gonfiore a mani, gambe e caviglie.

Dal punto di vista ormonale, durante la gravidanza il corpo produce più estrogeni e progesterone, che possono aumentare la ritenzione idrica, portando al gonfiore.

Anche i cambiamenti biochimici, come l'alterazione dei livelli di sodio e potassio nel sangue, contribuiscono a questo fenomeno.

Dal lato vascolare, il flusso sanguigno aumenta per supportare il feto in crescita, ma ciò può mettere pressione sui vasi e causare gonfiore.

Infine, meccanicamente, l'utero ingrossato può esercitare pressione sanguigna della pelvi riducendo il ritorno venoso dalle estremità.

È normale sperimentare un certo grado di gonfiore; se però noti improvvisi aumenti di gonfiore, dolore o se si manifestano insieme ad altri sintomi come alta pressione o proteinuria, è importante consultare subito il medico.

Consigli e rimedi per prevenire il gonfiore alle mani in gravidanza

donna incinta beve acqua per ridurre gonfiore mani in gravidanza

Tra le mille gioie e i piccoli disagi che accompagnano l'ultima fase della gravidanza, sopratutto con il caldo, il gonfiore alle mani si piazza sicuramente tra i meno graditi. 

Cosa fare per le mani gonfie in gravidanza? Niente paura, ecco alcuni consigli su come prevenire e gestire questo comune fastidio:

  1. bere acqua: bere molta acqua è fondamentale, poiché un adeguato apporto di liquidi aiuta a ridurre la ritenzione di liquidi che può peggiorare il gonfiore.
  2. Dieta equilibrata: riduci il consumo di sale e aumenta l'apporto di cibi ricchi di potassio come banane e spinaci, che aiutano a bilanciare i liquidi nel corpo. Bere molta acqua, almeno 2 LT, è fondamentale per stimolare la diuresi.

  3. Attività fisica leggera: muoversi è altrettanto importante. Esercizi leggeri come camminare o nuotare possono migliorare la circolazione. Cerca di evitare di stare in piedi o seduta nella stessa posizione per lunghi periodi. E poi, non dimenticarti di alzare le mani in alto più volte al giorno per favorire il drenaggio.

  4. Indossare accessori e abiti comodi: evitare di indossare accessori stretti sulle mani o sui polsi, come anelli, orologi o braccialetti. Scegliere abiti larghi e traspiranti, incluso il reggiseno. Inoltre, è importante indossare scarpe adatte, per facilitare la circolazione sanguigna agli arti superiori e agli arti inferiori.

  5. Rimedi casalinghi: un bel massaggio alle mani può fare miracoli. Usa una crema idratante o dell'olio naturale e massaggia delicatamente partendo dalle dita fino al polso. L'uso di acqua fredda o l'applicazione d'impacchi di ghiaccio per brevi periodi può aiutare a ridurre l'infiammazione e il gonfiore. Un altro trucchetto? Immergi le mani in acqua tiepida e sale grosso per qualche minuto.

Adottando questi accorgimenti alimentari e comportamentali, potrai contribuire a gestire efficacemente le mani gonfie in gravidanza.

Esercizi specifici per alleviare le mani gonfie in gravidanza

Alcuni esercizi specifici, semplici ma efficaci, che puoi fare comodamente a casa, possono aiutarti ad alleviare il gonfiore delle mani.

Ecco come:

  • l'esercizio del pugno aperto: apri e chiudi le mani lentamente, ripetendo l'azione per diverse volte. Questo aiuta a migliorare la circolazione.
  • Il rotolamento della palla: tieni una piccola palla morbida in mano e falla rotolare tra le dita, questo non solo migliora la circolazione ma rilassa anche i muscoli delle mani.
  • Alzare le braccia sopra la testa per qualche minuto ogni giorno. Questo semplice gesto favorisce il ritorno venoso e può ridurre il gonfiore.

Se il gonfiore alle mani non dovesse diminuire o ti causa preoccupazione, consulta il medico.

Quando Rivolgersi al Medico

Donna con mani gonfie in gravidanza che si rivolge ad un medico

Capita spesso di svegliarsi con le mani gonfie.

Ma come distinguere un normale sintomo da un campanello d'allarme? Quando preoccuparsi?

Innanzitutto, non allarmatevi: il gonfiore è una normale condizione di gravidanza.

Tuttavia, ci sono segnali da non sottovalutare:

  • gonfiore eccessivo
  • arrossamento e dolore
  • formicolio e intorpidimento
  • mal di testa
  • aumento di peso improvviso.

Se noti un gonfiore che si estende improvvisamente oltre le mani, ad esempio al viso o ai piedi, accompagnato dalla comparsa di sintomi come forte mal di testa, visione offuscata o dolore nella parte superiore dell'addome, è fondamentale consultare immediatamente il tuo medico.

Potrebbe essere indice di condizioni più gravi come la gestosi nota anche come preeclampsia.

La gestosi si manifesta con sintomi quali ipertensione e presenza di proteine nelle urine. Questa condizione richiede attenzione medica immediata perché può avere implicazioni serie sia per la mamma che per il bambino.

Non avere mai timore di chiedere consiglio; meglio un controllo in più che uno in meno!

Sindrome del Tunnel Carpale e Tendinite di De Quervain

donna incinta con sindrome del tunnel carpale

Quando parliamo di mani gonfie in gravidanza, è importante considerare due condizioni comuni che possono influenzare le mamme in gravidanza: la Sindrome del Tunnel Carpale e la Tendinite di De Quervain.

Entrambe queste condizioni possono causare disagio e dolore, rendendo difficile svolgere le attività quotidiane.

La Sindrome del Tunnel Carpale si verifica quando il nervo mediano, che passa attraverso il polso, viene compresso, provocando formicolio, intorpidimento e dolore nella mano.

La Tendinite di De Quervain colpisce i tendini sul lato del polso vicino al pollice, causando dolore durante il movimento del pollice e del polso.

Entrambe queste condizioni sono più frequenti durante la gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali e dell'aumento del flusso sanguigno, che possono portare a gonfiore e infiammazione. Se sospetti di avere una di queste condizioni, è fondamentale consultare un medico per una diagnosi corretta e un trattamento adeguato.

Per entrambe le condizioni, il trattamento può includere riposo, ghiaccio, tutori e terapie conservative. In casi più severi, si può considerare la fisioterapia o raramente interventi chirurgici.

Conclusione

Concludendo, le mani e piedi gonfi in gravidanza sono un fenomeno del tutto normale che accompagna molte donne in questo bellissimo viaggio verso la maternità.

La natura ha i suoi percorsi e la gravidanza ne è uno splendido esempio. Accogli ogni cambiamento con pazienza, e affidati sempre ai consigli del medico.Cerca di camminare, di riposare quando necessario e di mantenere una dieta equilibrata per aiutare il corpo a gestire al meglio questi cambiamenti.

La salute e quella del bambino sono prioritarie, quindi prenditi cura di te stessa con amore e attenzione.

Termini e Condizioni